Nel 1976 ha ricevuto dalla Fondazione "A. TOEPFER" di Amburgo, il Premio Europa folk come miglior Gruppo di arte e tradizioni popolari.
Il Labaro: dal 1950 apre gli spettacoli e le sfilate del Gruppo. Nel 1976 ha ricevuto dalla Fondazione "A. TOEPFER" di Amburgo, il Premio Europa folk come miglior Gruppo di arte e tradizioni popolari.
Scrivici!   Torna alla Home
La nostra città Chi siamo Le attività Il repertorio Si parla di noi Le foto I costumi I componenti Le curiosità

Torna a "I componenti"      
 

Prov. Di Frosinone . Regione Lazio - ITALIA
N. di abitanti 27000 ca.
Distanze
Dalla città di Frosinone: Km 13
Da Roma: Km 80 ca.
Dall'Autostrada del sole: Km 15,5
Dalle FF.SS.: Km 14
Dalle Terme di Fiuggi: Km 17
C.A.P. 03011
Prefisso telefonico: +39 0775

   

 

La città di Alatri si trova nel cuore della Ciociaria, sulla sommità di una collina (500 m. s.l.m.) al centro di un arco formato dai Monti Maggiori a Est, dai Monti Ernici a Nord e da una serie di piccoli rilievi che la chiudono a Ovest e che si apre a Sud verso le valli del Sacco e del Liri.
Il territorio che si estende per ca. 100 Kmq dai confini del Parco Nazionale d'Abruzzo alla Via Maria e Casilina, presenta una grande varietà di paesaggi naturali.

La ricchezza dei pascoli, di acqua e di risorse agricole hanno consentito da sempre una intensa antropizzazione della zona.
Alatri, secondo il mito, è una delle città del lazio fondata dal Dio Saturno. Essa ha di certo origini molto antiche ed ha occupato, ininterrottamente nei secoli, lo stesso sito e sempre all'interno del primitivo perimetro delle mura "ciclopiche" che ancora oggi delimitano il suo centro storico.

Al di là della leggenda, i reperti archeologici indicano l'esistenza di insediamenti nella collina su cui sorge Alatri già dal periodo del bronzo, ma l'assetto della città è dovuto alla costruzione della cinta esterna delle mura e dall'Acropoli.
La datazione di queste opere è ancora incerta. Alcuni studiosi la pongono in pieno periodo repubblicano romano tra il Iv e la fine II secolo, ma altri comparandola con le costruzioni in opera megalitica dell'Asia Minore Ittita e della Grecia, la ritengono anteriore al 1000 a.C.
Esse costituiscono il più conservato esempio di opera megalitica poligonale del bacino mediterraneo e sono tanto imponenti da aver dato spunto a varie leggende e aver suscitato la meraviglia dei viaggiatori del passato.
Pochi sono i resti architettonici di epoca romana ancora visibili (tracce dell'antico acquedotto, resti del portico che conduceva all'acropoli) ma la città ha conservato la struttura urbana antica, arricchendosi nel Medioevo e nelle epoche successive di palazzi …… di Chiese e fontane artistiche.
Il centro storico è a tutt'oggi sostanzialmente immutato, ma specie a partire dal dopoguerra, la città si è estesa oltre la cinta muraria, nei nuovi quartieri residenziali, zone con strutture di servizio (ospedale, impianti sportivi, scuole etc.) e piccole aree industriali.

Piazza Santa Maria Maggiore: "Il salotto della città"

Piazza Santa Maria Maggiore
Porta Porta Maggiore detta anche dell'Areopago
 
Notizie utili

 
La cartina
 
ALATRI - Frosinone -LAZIO- ITALIA
COME ARRIVARE AD ALATRI
con l'aereo:
AEROPORTO DI FIUMICINO-ROMA:
Raccordo anulare - Autostrada A1 direzione Napoli - Uscita Casello
Fiuggi/Anagni - Superstrada per Fiuggi - SS 155 per Alatri.
AEROPORTO NAPOLI CAPODICHINO:
Raccordo per autostrada - Autostrada A1 direzione Roma - Uscita casello
Frosinone - SS155 per Alatri
con il treno:
Scalo ferroviario Stazione di Frosinone - Servizio di autopullmans per
Alatri città.
con l'automobile:
Provenendo da Roma: Autostrada A1 direzione Napoli - uscita casello
Fiuggi/Anagni - Superstrada per Fiuggi - SS155 per Alatri.
Provenendo da Napoli: Autostrada A1 direzione Roma - uscita casello di
Frosinone - SS 155 per Alatri

  Torna a "I componenti"  
Top  

La nostra città Chi siamo Le attività Il repertorio Si parla di noi Le foto I costumi I componenti Le curiosità